Riccia frangiata viola, Muschio di fegato galleggiante, Riccia Stella d’acqua, Epatica galleggiante, Cappasanta galleggiante

Ricciocarpos Natans (L.) Corda

You Are Here: Home / Piante / Ricciaceae / Ricciocarpos Natans (L.) Corda

Ricciocarpos Natans (L.) Corda

Nome Scientifico: Ricciocarpos Natans

Nome Comune: Riccia frangiata viola, Muschio di fegato galleggiante, Riccia Stella d’acqua, Epatica galleggiante, Cappasanta galleggiante

Famiglia: Ricciaceae

Habitat Originario: Nord America

Habitat acquario: In acquario vanno posizionate in prossimità di illuminazione intensa, possibilmente nella parte laterale posteriore. I valori : PH tra 6 e 8 , temperature tra i 14°C e i 30°C, durezza dell’acqua neutra e alcalina, CO2 non necessario o basso.

Descrizione: È una pianta galleggiante dalla crescita veloce e rigogliosa, forma nella parte sommersa dei veri e propri boschetti, le foglie emerse sono a forma di cuore o ventagli, ricce o frangiate. Di colore verde chiaro o scuro con frange di colore viola. Pianta molto rara in acquariofilia per la sua non facile coltivazione

Riproduzione: Si riproduce tramite tallo.

StumbleUponEmail
COD: IMAPIA -RICC-3. Categoria: .

La Ricciocarpos Natans appartiene alla famiglia delle Ricciaceae, specie sia terrestre che acquatica galleggiante di non facile coltivazione in acquario oltre ad essere ritenuta rara e difficile da trovare in commercio, quindi è destinata ai soli esperti del settore.

Questa pianta è conosciuta come Antialghe perché nutrendosi di altissime quantità di nutrienti non favorisce la formazione e conseguente crescita delle alghe. Una volta adattata all’acquario non necessita di particolari attenzioni e cure , molto apprezzata da chi alleva i gamberetti. E’ una pianta che ha bisogno di molta luce , substrato sabbioso, fangoso ricca di sostanze in decomposizione, con molti nutrienti e azoto di cui assorbe in grande quantità, l’acqua deve essere stagnante o leggermente mossa, rimane verde a lungo. Se tutti i valori sono ottimali questa pianta cresce velocemente e forma talli a cuore con moltissime radici al disotto.

Come detto le foglie sono a forma di cuore o ventaglio, dal colore verde verde scuro, giallo-verde o scarlatto, è frangiato, abbastanza spesso e riccio, a volte la frangia può assumere un colore violaceo, il nome Natans deriva dal latino “nuotare” è stato aggiunto alla pianta poiché si può notare sia in natura che in acquario che si muove liberamente , spostandosi da una parte all’altra della vasca.

Viene spesso confusa con le lenticchie d’acqua ma la Ricciocarpos non è liscia e ha squame ventrali, quindi non fa parte di quella categoria. I nomi comunemente usati sono Riccia frangiata viola, Muschio di fegato galleggiante, Riccia Stella d’acqua, Epatica galleggiante, Cappasanta galleggiante.

La Ricciacarpos Natans è stretta e ha talli lineari di circa 1 mm di larghezza, il tallo è di colore verde scuro con la porzione ventrale violacea o brunastra, ma diventa bianco con l’età, come detto è una pianta fluttuante e misura circa dai 5 ai 10 mm di lunghezza per 3 o 9 mm di larghezza.

La differenza con le altre Riccia , sono le lunghe scaglie vistose, numerose, pendenti, lunghe e di color viola o marrone, a forma di spada che pendono dalla superficie inferiore della pianta galleggiante, sulla superficie dell’acqua assume la forma di una rosetta formata da tanti ventagli o cuori, la parte inferiore è grigiastra , bruna, nera e densamente pelosa.

Si consiglia un acquario della capienza oltre i 20 litri, possibilmente aperto, abbondiamo con i macro e micro nutrienti, luce alta e possibilmente fluorescente per evitare la propagazione di alghe sulle foglie, acqua possibilmente lenta. Ottima per ombreggiare altre piante che hanno bisogno di poca luce, inoltre i suoi boschetti sommersi possono essere un buon rifugio per uova e avannotti. Dopo un’iniziale periodo di adattamento questa pianta con i giusti parametri crescerà velocemente.

Se vi capiterà di trovarla strana , state tranquilli, non è stata invasa dalle alghe e non sta soffrendo per malattia, è il suo tipico aspetto.

Nel 1759 fu catalogata come Riccia dal botanico e naturalista svedese Carl Nilsson Linnaeus, divenuto poi Carl von linnè, conosciuto in Italia come Carlo Linneo, considerato il padre della moderna classificazione scientifica di molti organismi viventi. Nell’Agosto del 1892 il medico e micologo Ceco, Agust Carl Joseph Corda la assegnò ad un nuovo genere a sé stante, spesso troverete il nome di questa pianta accompagnato da (L) Corda, questo perché questo medico aveva l’abitudine di aggiungere il suo cognome alla fine del nome ,di ogni sua ricerca.

Habitat

Questa pianta è si dice sia nativa dell’Illinois ma la si trova ovunque, dai paesi tropicali ai paesi freddi, tranne ai Poli. In Asia, India, Russia, Giappone, America, Europa, Africa, Venezuela e Penisola Iberica, in Slovenia è stata scoperta solo nel 1997 nella cava di ghiaia abbandonata a ovest del villaggio Mali Bakovic a Prekmurje. Forma estese colonie galleggianti in acque tranquille, fossi, pozze, ruscelli, canali ricchi di sostanze nutritive e minerali , dove il flusso d’acqua sia lento e dove l’acqua sia calcarea, poco profonda, soleggiata e ombreggiante, si può trovare anche sul fango in riva al mare.

Illuminazione e Temperature

L’ Illuminazione è la cosa più importante oltre ai nutrienti, deve essere forte e intensa, come precedentemente detto se optiamo per una luce fluorescente eviteremo il propagarsi di alghe sulle foglie, l’acqua deve essere neutra e alcalina, le temperature variano tra i 15°C fino ai 30°C, il PH tra 6,5 e 8, CO2 non necessario. E’ sensibile agli antibatterici, al rame in acqua e ai raggi UV-B.

Crescita e Riproduzione

Pianta non difficilissima da coltivare in acquario, ma non tutti ci riescono. Il suo aspetto è raro, diverso da tutte le altre piante galleggianti, per questa ragione si consiglia un acquario della capienza oltre i 20 litri, possibilmente aperto, abbondiamo con i macro e micro nutrienti, luce alta e possibilmente fluorescente per evitare la propagazione di alghe sulle foglie, acqua possibilmente lenta. Ottima per ombreggiare altre piante che hanno bisogno di poca luce, inoltre i suoi boschetti sommersi possono essere un buon rifugio per uova e avannotti. Dopo un’iniziale periodo di adattamento questa pianta con i giusti parametri crescerà velocemente. La potatura và effettuata al bisogno, sostituire settimanalmente 15 dell’acqua presente nella vasca.

Come precedentemente detto questa pianta con i giusti valori cresce velocemente, si riproduce asessualmente, vegetativamente, cioè il tallo si biforca rompendosi in più parti di dimensioni più piccole, mentre i lobi più vecchi della pianta si deteriorano, propagandosi. La parte superiore a sfioro non si trasforma in un tappeto denso tipo quello che formano le lenticchie d’acqua perché le lunghe scagli di pancia sporgono lateralmente oltre il tallo mantenendo le piante distanti l’una dall’altra.

Tipo di pianta

Tallo

Provenienza

America del nord

Illuminazione

molta luce

Dimensione pianta

10 mm h x 9 mm l.

Livello co2 richiesto

Basso

Temperatura acquario

14° – 28°, 18° – 30°

pH

6 – 8

Durezza dell'acqua

Media

Famiglia pianta

Ricciaceae