Ciclidi

Amphilophus alfari

You Are Here: Home / Pesci / Ciclidi / Amphilophus alfari

Amphilophus alfari

Nome Scientifico: Amphilophus Alfari

Nome Comune: Pesce Mimetico

Habitat Originario: Originario dell’America Centro Meridionale, Panama,Costa Rica, Nicaragua.

Habitat acquario: Per un singolo pesce 100x45x45 per più coppie ameno 400 litri se non oltre, data la loro propensione a scavare, se volete inserire delle piante dovete ancorarle a rocce e supporti. Arredare con vasi , rocce ,tronchi per deposizione uova durante la riproduzione ma soprattutto per tutelare l’incolumità degli altri ospiti. I valori : PH tra 7 e 7,5, temperature tra i 22°C e i 28°C. Illuminazione il più naturale possibile.

Descrizione: La maggior parte di questi esemplari ha una vivace colorazione minetica che varia dal grigio, nero e marrone, ma un 10% di loro crescendo subisce una metamorfosi e i loro colori cambiano diventando rosa, giallo, bianco e arancione.
Le dimensioni in acquario varia dai 25 cm minimo per lui ai 20 minimo per lei , ma possono abbondantemente superare queste misure, diventando enormi.
Una bella curiosità, questo pesce può essere addestrato a riconoscere il suo padrone.

Alimentazione: Onnivora prevalentemente carnivora.

Riproduzione: Specie Ovipara , forma la coppia

StumbleUponEmail
COD: IMAPSC- CIC-7. Categoria: .

L’ Amphilophus Alfari è originario dell’America centro Meridionale, Panama, Nicaragua e Costa Rica.            La maggior parte degli individui presenta una colorazione mimetica, grigia, nera o marrone, ma il 10 % circa,subisce una metamorfosi che lo porta ad assumere colori ben più vivaci come il rosa, giallo, bianco, arancione. Puo’ raggiungere dimensioni considerevoli , 25/30 cm.  Per questa ragione consigliamo di allevare una sola coppia o di utilizzare una vasca molto capiente 150 / 200 lt basteranno per la coppia, il caso contrario la capacità della vasca dovrà essere superiore.  Sarebbe opportuno allestire l’acquario con sabbia fine, abbondanti legni di torbiera, rocce senza spigoli saldamente ancorate al fondo della vasca poichè amano scavare molto e rifugiarsi nella loro tana abbondate con nascondigli per i pesci più tranquilli e meno aggressivi.  Come arredi consigliamo rocce, legni e grandi vasi, a condizione che siano molto pesanti in modo che il pesce non riesca a spostarli, anche se  cercherà di farlo comunque. Le piante possono essere un problema dato che questo pesce ama rivoluzionare l’arredamento a proprio piacimento. Potete provare ad ancorare delle piante sul fondo legandole a delle rocce, ma non aspettatevi che rimangano al loro posto troppo lungo. Se ci sono altri pesci nella vasca, organizzatela in modo da fornire il maggior numero nascondigli possibili. Sebbene sia facile che li spostino, contribuiranno perlomeno a affievolire il loro comportamento aggressivo. Allo stesso modo, vanno protette tutte le attrezzature (tipo termoriscaldatori, ingressi/uscite del filtro, ogni cosa all’interno della vasca), in quanto saranno attaccati violentemente. Il filtro dovrebbe essere enorme dimensioni  e molto efficace, per gli abbondanti rifiuti biologici prodotti da questo pesce. Sono d’obbligo sostanziali cambi d’acqua settimanali, e l’acqua dovrebbe avere un alto tasso d’ossigeno disciolto. E’ necessario un coperchio robusto e pesante, per evitare che il pesce salti fuori dalla vasca in uno dei suoi momenti di eccitazione, che sono molto frequenti! E’ uno dei pesci più bellicosi, ed è necessario essere consapevoli quando si cerca di allevare, con qualsiasi altra specie,  inclusa la propria.  In acquari molto grandi questa aggressività diventa visibilmente  minore, ma per molto grande intendiamo superiore ai 1000 litri. e a questo punto parliamo di allevamento vero e proprio. In acquari di queste dimensioni può essere allevato con altri ciclidi robusti centroamericani, grandi Loricaridi e altri grandi pesci gatto.Il dimorfismo sessuale e’ particolarmente evidente nei maschi adulti che presentano un’accentuata protuberanza sulla fronte; le femmine sono generalmente più piccole. Esiste in molte forme di colore naturale, la maggior parte dei quali dipendono dalla località d’origine. Sono disponibili anche alcune varietà, oltre a quelle sopra elencate che possono essere barrate e pezzate. Non sorprende il fatto che le varianti più colorate siano diventate molto popolari. Purtroppo alcuni elementi hanno subito mutazioni, e il risultato non è sempre gradevole allo vista come i Red Parrot e i Flowerhorn. Nonostante la sua natura aggressiva, rimane tra le più popolari specie d’acquario tra i ciclidofili per sua personalità accattivante. Gli esemplari in cattività imparano rapidamente a riconoscere il loro proprietario e molti  sono riusciti ad addestrare i loro pesci ad eseguire trucchi in cambio di cibo. Fate attenzione a due cose ; 1) durante il lavaggio delle vasche se inserirete le mano all’interno potrebbero cercare di mordervi, 2) l’abbondanza di cibo potrebbe portare il vostro pesciolino a dimensioni eccessive, normalmente raggiunge una lunghezza massima di 25 cm.  ma possono diventare superiori a causa della loro voracità.

Habitat

Questi ciclidi provengono dall’America centro-meridionale. Nicaragua, Panama e Costa Rica.

Illuminazione e Temperature:

Si consiglia una vasca con illuminazione medio bassa, dalle dimensioni minime di 100x45x45, i valori del PH tra il 6 e il 7,5, le temperature tra i 24° C e i 28°C.

Alimentazione

Specie Onnivora. Si nutre prevalentemente di piante acquatiche, molluschi, lumache, piccoli pesci, crostacei e insetti, gamberetti, verdure, ma anche il cibo secco è gradito tipo  pellet per grossi pesci.

Riproduzione

Se volete una buona riproduzione dovete dare modo ad alcuni  esemplari di formare la coppia e allontanare gli altri ospiti per dar loro modo di riprodursi in tranquillità, se invece non vi interessa , fate fare alla natura. Come abbiamo detto la dimensione  dell’acquario per una singola coppia è di   150 / 200 lt  per un acquario con altri ciclidi le misure saranno molto più grandi. Non è da prendere in considerazione un allestimento meravigliosamente piantumato, perchè data la loro voglia di cambiare il substrato di fondo sarà spostato in giro per la vasca, quotidianamente . Quando raggiunge i 10 cm di dimensioni la femmina è matura sessualmente, dopo aver formato la coppia la femmina deporrà le uova in una buca scavata sul fondo della vasca  e verranno fecondate dal maschio. ci vorranno circa 3\4 giorni per la schiusa delle uova dopo di chè i genitori scaveranno una nuova buca più grande e vi trasporteranno le piccole larve prendendosene cura per altri 7\8 giorni. Passato tale periodo i piccoli avannotti cominceranno a nutrirsi e nuotare da soli. Si consiglia di integrare la loro dieta  con naupli di Artemia Salina.

Dimensione

20 – 24 cm

pH

6-7.5

Dimensione min. vasca

100x45x45

Aggressività v/conspecifici

Alta

Temperamento coinquilini

Molto aggressivo

difficoltà allevamento

2

Alimentazione

Carnivoro, Onnivoro

Famiglia

Ciclidi

Temperatura acquario

24° – 28°

Durezza dell'acqua

Media

Coppia formata

Si

dimorfismo sessuale

Si

Livello di nuoto

Medio-Basso

Numero min. di esemplari

2

riproduzione

Oviparo

taglia max in acquario

25 – 30 cm