Tetra coda gialla del congo

Alestopetersius caudalis

You Are Here: Home / Pesci / Alestidi / Alestopetersius caudalis

Alestopetersius caudalis

Nome Scientifico: Alestopetersius Caudalis

Nome Comune: Tetra del Congo

Habitat Originario: Congo, questa specie è molto diffusa nel bacino idrografico del fiume Congo, dove frequenta acque con molta vegetazione stando comunque vicina alla superficie.

Habitat acquario: La dimensione minima dell’acquario deve essere di 100x45x45 cm, la difficoltà di allevamento è bassa, i valori dell’acquario: PH 6 – 7,5, durezza dell’acqua medio alta, temperature tra i 22° C e i 26°c, questi pesci crescono dai 4 cm ai 6 cm, vivono in media 4\5 anni.

 Descrizione: L’Alestopeterius Caudalis presenta un corpo allungato, piuttosto compresso ai fianchi, profilo dorsale arcuato e ventre pronunciato, grazie alle loro dimensioni e colori  sono ottimi per allestire un acquario molto colorato. Sono di indole pacifica per questa ragione si possono inserire diverse specie nello stesso acquario.

Alimentazione: Questa specie è Carnivora, Onnivora

Riproduzione: Specie Ovipara con formazione di coppie.

 

 

StumbleUponEmail
COD: IMAPSC-ALE-1. Categoria: .

L’Alestopetersius caudalis presenta un corpo allungato, piuttosto compresso ai fianchi, con profilo dorsale arcuato e ventre pronunciato; gli occhi sono grandi. Negli esemplari adulti la pinna dorsale, l’anale e le pinne ventrali hanno bordi allungati e sfilacciati, così come la pinna caudale, che al centro presenta un prolungamento nero dei raggi. La livrea vede un fondo variabile dal bianco rosato all’azzurrino, con dorso azzurro e riflessi metallici, attraversato al centro da una linea sfumata orizzontale bruno-violacea circondata da sfumature gialle. Le pinne sono giallo-trasparenti, con riflessi azzurrini, orlate di giallo-azzurro. I maschi una volta raggiunta l’età adulta hanno una livrea più colorata e le pinne anale, dorsale e caudale più sviluppate rispetto alle femmine. Questo pesce non è molto diffuso in acquariofilia anche se negli ultimi tempi la sua popolarità sta aumentando grazie ad una maggiore reperibilità nei negozi specializzati, si tratta di un pesce che dovrebbe essere allevato in gruppi di almeno 6-8 individui ed inserito in vasche di media grandezza arredate con una buona presenza di piante e legni sommersi che lascino comunque ampio spezio per il nuoto,  idealmente l’acquario deve essere progettato per assomigliare ad un ruscello che scorre o ad un fiume con un substrato di rocce di variabili dimensioni, uno strato di sabbia, molta ghiaia  e alcuni grandi massi erosi dall’acqua, lasciando comunque un sacco di spazio per il nuoto libero. Il Tetra coda gialla del Congo è un  nuotatore attivo , ha un’indole pacifica ma se inserito in numero insufficiente o con compagni di vasca inadeguati tenderà a mostrarsi più aggressivo e a mordere le pinne degli altri pesci, l’ideale sarebbe inserirlo assieme ad altri caracidi di taglia simile, ciclidi e pesci gatto dei fiumi africani.

Habitat

Questa specie è diffusa nel bacino idrografico del fiume Congo, dove frequentano acque con molta vegetazione, stando vicina alla superficie. Località tipo è ‘Boma, Lower Congo River, Repubblica Democratica del Congo’, e questa specie è stato registrato in gran parte della regione Congo inferiore e monte di là Malebo (Stanley Pool), almeno per quanto riguarda il canale Irebu, il deflusso preside del lago Tumba in Medio Congo, provincia dell’Equatore, nord-ovest della Repubblica Democratica del Congo.

Alimentazione

In natura si nutrono di piccoli insetti, crostacei, frutti caduti, ecc. In acquario è facile nutrirli, ma la migliore condizione per ottenere dei colori sgargianti è offrire pasti regolari di piccole quantità, cibo vivo e congelato, come gamberetti, mysis, chironomus bloodworm, Daphnia, e Artemia insieme a fiocchi di buona qualità, secchi o  granulari, alcuni dei quali dovrebbe includereun alto  contenuto di alghe.

Riproduzione

Durante il periodo della fregola si formano le coppie: femmina e maschio si appartano e si inseguono, fino all’accoppiamento: i corpi fremono ed espellono uova e sperma contemporaneamente che precipiteranno sul fondale. Nel corso di una riproduzione maschio e femmina si accoppieranno varie volte per alcuni giorni fino ad avere oltre un centinaio di uova fecondate, in alcuni casi sono state contate oltre 300 uova. Dopo la deposizione, gli adulti dovranno essere spostati in un’altra vasca, per consentire alle uova  di schiudersi poichè  i genitori non proteggeranno queste ultime ma addirittura se ne ciberanno. L’incubazione dura circa 6 giorni e gli avannotti si nutrono del sacco vitellino per le 24 ore successive, dopodiché procederanno alla ricerca di cibo. Dovranno essere alimentati con cibo micronizzato e naupli di artemia.

Dimensione

4 – 6 cm

pH

6-7.5

Numero min. di esemplari

6

Dimensione min. vasca

100x45x45

Coppia formata

Si

dimorfismo sessuale

Si

riproduzione

Oviparo

Livello di nuoto

Medio

Aggressività v/conspecifici

Pacifico

Temperamento coinquilini

Poco aggressivo

difficoltà allevamento

1

Alimentazione

Carnivoro, Onnivoro

Durezza dell'acqua

Media

Temperatura acquario

22° – 26°

taglia max in acquario

2 – 10 cm