Endler, Guppy Endler, Poecilia Endler, Poecilia Endleri,

Poecilia Wingei

You Are Here: Home / Pesci / Poeciliidae / Poecilia Wingei

Poecilia Wingei

Nome Scientifico: Poecilia Wingei
Nome Comune: Guppy Endler,Poecilia Endler,Poecilia Endleri.
Habitat Originario: Specie originaria del Venezuela,più precisamente da Campoma, Buena Vista Lagoons e nella Laguna de Los Patos nella regione di Cumana.

(…⇓)
Habitat in acquario:Sub strato di colore scuro, arredi e tronchi, piante nane e galleggianti, spazio superiore e centrale per il nuoto.

(…⇓)
Descrizione:pesciolino d’acqua dolce, molto vivace e assolutamente pacifico, nuotatori eccellenti e instancabili, adatto ad acquari di comunità ma non con pesci di dimensioni più grandi e voraci. La femmina è solitamente più grande, 4,5 cm e continua a crescere anche dopo aver raggiunto la maturità sessuale, poco colorata se non addirittura completamente grigio argento o grigio verde, per proteggere le uova dalla luce, hanno la caratteristica macchia gravitica nera sull’addome e diventa particolarmente visibile in prossimità del parto, i maschi sono più piccoli, all’incirca 3 cm compreso di coda, smettono di crescere appena raggiunta la maturità sessuale, sono provvisti di gonocopio, che serve a fecondare le femmine. I colori variano dalla specie

(…⇓)
Alimentazione: Onnivoro

(…⇓)
Riproduzione:Specie ovovivipara, le coppie si formano occasionalmente nel periodo della riproduzione. Non si cura degli avannotti che nascono già formati e autosufficienti.

(…⇓)

StumbleUponEmail
COD: IMAPSC-POE-2. Categoria: .

Il Poecilia Wingei appartenente alla famiglia dei Poeciliidae o peocillidi, è comunemente conosciuto come Endler, Guppy Endler, Poecilia Endler, Poecilia Endleri, é un pesciolino d’acqua dolce, molto vivace e assolutamente pacifico, nuotatori eccellenti e instancabili, adatto ad acquari di comunità, preferibilmente non con pesci di dimensioni più grandi e voraci. La femmina è solitamente più grande, 4,5 cm e continua a crescere anche dopo aver raggiunto la maturità sessuale, poco colorata se non addirittura completamente grigio argento o grigio verde, per proteggere le uova dalla luce, hanno la caratteristica macchia gravitica nera sull’addome e diventa particolarmente visibile in prossimità del parto, i maschi sono più piccoli, all’incirca 3 cm compreso di coda, smettono di crescere appena raggiunta la maturità sessuale, sono provvisti di gonocopio, che serve a fecondare le femmine. I colori variano dalla specie con una barra nera verticale al centro del corpo, alla specie con la tipica doppia spada sul margine superiore della pinna caudale, la specie dalla barra nera obliqua che parte dalla pinna dorsale sino alla pinna pettorale o la specie dai colori appariscenti e iridescenti di diverse forme irregolari e colori molto brillanti arancione, giallo, verde, nero, blu, argento e azzurro, in quasi tutti i casi le pinne dorsali sono trasparenti, il corpo piuttosto dritto, il profilo dorsale più curvato, le pinne dorsali sono arretrate, in entrambe i sessi tale pinna dorsale si trova al livello della pinna anale che rimane chiusa durante il nuoto e viene invece aperta durante il periodo del corteggiamento, molto particolare è la colorazione della pinna caudale del maschio, a prima vista fortemente bipolata, ma si tratta di un’illusione ottica dovuta alla colorazione, solitamente arancione, molto accesa nelle due estremità separate nella parte centrale da una colorazione del tutto trasparente, si dice sia un corteggiatore instancabile. Sia nei maschi che nelle femmine la colorazione metallizzata sbiadisce o si ravviva a secondo dell’umore. Non hanno pinne adipose e la bocca è rivolta verso l’alto. Questo pesce vive tipicamente in superficie o al massimo a mezza vasca.È merito di questa caratteristica se per gli appassionati di acquariofilia è diventato molto popolare, le dimensioni ridotte permettono di allevarli anche in piccole vasche. Altra particolarità, vive e si riproduce sia in acqua dolce che in acqua salmastra. Questa specie non è molto diffusa in Europa ma negli USA è diventato un vero e proprio business, nei negozi specializzati le varianti più vendute sono la Gold, la Albina, la Black, la Orange, la Tiger nonchè la Wild , ovvero la forma originale. Per preservare le meravigliose caratteristiche, si sconsiglia di non incrociarli con esemplari che non siano della stessa esatta specie, al massimo si possono incrociare con i Poecilla Reticulata.
Le dimensioni della vasca devono essere minimo di 50 cm di larghezza per una sola coppia, ma essendo molto prolifici conviene inserirli in una vasca più grande con un maschio ogni 3\4 femmine, come precedentemente detto si adattano alle vasche di comunità con pesci di piccole dimensioni come i Corydoras nani, Ancistrus, Iriatherina Werneri, Pseudomugil o piccoli Tetra pacifici, è meglio evitare vasche che all’interno abbiano dei pesci più grandi e voraci. Se volete mantenere le bellissime caratteristiche evitate di inserire dei Guppy perché tendono ad incrociarsi tra loro perdendo così le caratteristiche che li contraddistinguono,infatti sembra anzi é dimostrato che possono ibridarsi tra loro producendo una prole molto poco resistente e poco fertile. Mentre i maschi sono alquanto pacifici le femmine sono invece molto territoriali per questo motivo è meglio aumentare gli ospiti di sesso femminile, in modo da ridurre e distribuire meglio la loro aggressività. Se si vuole avere un vero e proprio allevamento è consigliata una vasca con solo esemplari della stessa specie. Questo pesce vive in banchi spesso numerosi con prevalenza di maschi giovani e pochi adulti.
Mentre le femmine durante il giorno passano il loro tempo a foraggiare il fondale in cerca di cibo, i maschi cercano invece l’accoppiamento perenne, infatti cercano di sollecitare le femmine con inseguimenti e parate vivacemente colorate.Sono una specie diurna e instancabili nuotatori dai movimenti spesso scattanti si consiglia un acquario non troppo contenuto. Per quanto riguarda l’allestimento della vasca, sono pesci che non hanno molte pretese, si parte da un substrato di colore scuro, tronchi di legno adagiati sul fondo e foglie secche per Ambrare l’acqua così da far risaltare i colori metallizzati, piante galleggianti e dalla crescita veloce,Cyperus, Najas, Ceratophyllum, ideali per schermare la luce, utili da rifugio per eventuali avannotti, in più, assimilando i nutrienti presenti nell’acqua aiuteranno a tenere entro i limiti i valori presenti nell’acquario, per quanto riguarda l’acqua diciamo che si adatta a qualsiasi valore, acqua dura, medio dura e acqua leggermente salata, tenere moderata l’alimentazione e effettuare ricambi d’acqua settimanalmente, dal 10% al 20%, a seconda dei valori dei nitrati presenti.
Se tenuti nelle migliori condizioni possono vivere dai 3 ai 5 anni.

Habitat

Originario del Venezuela, Campoma, e Buena Vista Lagoons e nella Laguna de Los Patos nella regione di Cumana. La laguna in origine era di tipo salmastro, ma con il passare del tempo si è trasformata in ambiente d’acqua dolce. Essendo una zona a rischio di inquinamento e distruzione, questa specie è in pericolo d’estinzione.

Illuminazione e Temperature

L’Illuminazione deve essere di media intensità, si consiglia per ogni litro d’acqua uno 0,05 w e un’abbondanza di piante galleggianti e dalla crescita veloce,Cyperus, Najas, Ceratophyllum, ideali per schermare la luce, utili da rifugio per eventuali avannotti, in più, assimilando i nutrienti presenti nell’acqua aiuteranno a tenere entro i limiti i valori presenti nell’acquario. Le temperature possono variare dai 18° ai 32° ma l’ottimale è restare intorno ai 26°- 30°, se lo desiderate potete seguire una scheda stagionale così distribuita: Gennaio 27°, Febbraio 26°, Marzo 27°, Aprile 28°, Maggio 29°, Giugno 30°, Luglio 28° Agosto 28°, Settembre 29°, Ottobre 28°, Novembre 26° e Dicembre 27°. Questa scheda serve perché: mantenere le temperature costanti aiutano sì, la riproduzione abbassando il periodo della gestazione, ma sono controindicate per la sopravvivenza dei pesci perché aumentano il procedimento di invecchiamento degli stessi. I valori del PH variano da 7,0 a 8,5 mentre la durezza va dai 15 ai 35, ricordate di variare la durezza dell’acqua in maniera graduale per evitare shock osmotici ai nostri ospiti.

Alimentazione

Specie Onnivora, per mantenere vivaci e sani i nostri pesci bisogna variare la dieta settimanalmente, somministrando a luci accese, il cibo 2-3 volte al giorno ( che diventeranno 4-5 quando ci troveremo in presenza di avannotti), cibo secco, in fiocchi, vivo e surgelato senza comunque abbondare per far sì che non perda l’abitudine di brucare le alghe che si formano su piante e arredi. È buona regola somministrare cibo che venga consumato nel giro di 2-3 minuti massimo, se vi accorgete che dopo tale periodo vi sono ancora tracce di cibo all’interno dell’acquario vuol dire che le dosi sono eccessive e vanno diminuite. Accetta ogni tipo di alimento, larve di insetti, alghe, cibi secchi,liofilizzati, microgranulari e verdura; Moina, Anguillole, Ostracodi, Microworns, Chiromonus, Dafnia, Artemia, Tubifex, carote , zucchine ,fagiolini, piselli, spinaci, ecc, il tutto sbollentato e frullato abbondantemente in modo da evitare grumi e poterlo così sciogliere in qualche goccia d’acqua e versarne una punta di cucchiaino nell’acquario,( questo pastone potete prepararlo e congelarlo in piccole quantità da poter scongelare al bisogno,) da somministrare almeno 2-3 giorni alla settimana.

Riproduzione

Specie Ovovivipara, non formano coppie fisse ma si riproducono senza una regola fissa e in momenti di aggregazione del branco, la temperatura ottimale per garantire la riproduzione si aggira intorno ai 24°, le femmine producono le uova e le trattengono al loro interno sino a quando il maschio non inserisce il Gonocopio all’interno dell’ orefizio anale della femmina per fecondarle, la femmina trattiene al suo interno i piccoli fino a quando non si sarà assorbito completamente il sacco vitellino, il parto può durare da un ora ad un giorno intero, partoriscono avannotti già autonomi e sviluppati dei quali si disinteresseranno subito dopo la nascita, poiché appena avvenuto il parto la femmina è pronta per una nuova gravidanza.Il corteggiamento è lungo ed estenuante, comincia quando i maschi cominciano un lungo inseguimento ne quale fanno parate al cospetto delle femmine prescelte, mostrano i loro colori, inarcano la schiena verso l’alto, fremendo e dispiegando le pinne dorsali e caudali mantenendo la posizione spostandosi lateralmente.Se la femmina non gradirà tali parate il maschio, depresso e frustrato, cercherà comunque di inseguirla e fecondarla a tradimento, tattica che 99 volte su 100 fallisce miseramente.Se invece rimane estasiata da tali prestazioni permetterà al maschio di nuotare in modo sincronizzato e per un certo periodo di tempo sopra di lei, poi le si porrà al fianco e in una frazione di secondo avverrà la fecondazione. Come precedentemente detto meglio aumentare il numero di femmine per evitare lotte tra contendenti di sesso maschile e territorialità con molestie altamente vigorose tra il sesso femminile. La riproduzione avviene circa ogni 23-24 giorni e ogni femmina può partorire dai 5 ai 25 avannotti, il numero varia a seconda dell’età e delle dimensioni della femmina. Solitamente questa specie non mangia la propria prole ma in una vasca di comunità potrebbe succedere che vengano predati da altri ospiti, si consiglia una Nursery nella quale verrà inserita la femmina in prossimità del parto e dalla quale verrà rimossa dopo il parto. Gli avannotti come detto sono autonomi sin dalla nascita, misurano circa 6 millimetri, se alimentati 2-5 volte al giorno cresceranno molto più rapidamente, a causa di questo però rilasceranno molti rifiuti organici e quindi, sifonare il fondo e cambiare spesso l’acqua sarà necessario per evitare l’inquinamento della vasca, che potrebbe risultare letale per molti avannotti. Accettano i Naupli di Artemia e il cibo secco o in polvere, sin dai primi giorni di vita, i maschi presenteranno la tipica colorazione da adulti, già dopo le prime 3-5 settimane e arrivano alla maturità sessuale già al secondo mese d’età, mentre la femmina sarà in grado di riprodursi con successo, sin dal terzo mese d’età.

Aggressività v/conspecifici

Pacifico

Alimentazione

Onnivoro

Coppia formata

No

difficoltà allevamento

1

Dimensione

2 – 3 cm, 4 – 6 cm

Dimensione min. vasca

50x35x35 ( 60lt )

dimorfismo sessuale

Si

Durezza dell'acqua

Media

Famiglia

Poeciliidae

Illuminazione

Medio – Bassa

Livello di nuoto

Medio-Alto

Numero min. di esemplari

8

pH

7.5 – 8.5

riproduzione

oviviparo

taglia max in acquario

4-5 cm

Temperamento coinquilini

Pacifico

Temperatura acquario

18° – 30°

Vita media

3 – 4 anni

Contact Us

Contatti

Aiutaci a crescere

Se hai correzioni o conosci dettaglio non riportati inviaceli, provvederemo a migliorare le informazioni del sito.
Lavora con noi: redazione@ilmioacquario.it

Inviaci una mail

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo messaggio